Cd6x3BaWoAAV1oNSi avvicina inesorabilmente il nuovo impegno del Napoli, che scenderà in campo contro il Genoa domenica 20 marzo alle 18:00.

Per i ragazzi di Maurizio Sarri pomeriggio di allenamento e di rifinitura. Lavoro di attivazione col pallone, seduta tattica e partitella di chiusura a campo ridotto, nella quale Mertens si è reso protagonista di una splendida rete con un tiro al volo. Rientrate definitivamente le preoccupazioni per Gonzalo Higuain, che nei giorni scorsi durante l’allenamento aveva ricevuto una botta alla caviglia, si partirà con la certezza di avere il Pipita come sempre titolare nel tridente di attacco. Sarri ha convocato tutti gli uomini a sua disposizione, ma è lecito pensare che la formazione tipo sia quella che scenderà in campo sin dall’inizio.

Per Gasperini non saranno disponibili Ansaldi, a causa del ricovero per un attacco di appendicite e Munoz per un fastidio alla caviglia. L’allenatore alla sua 266a panchina rossoblu carica i suoi durante la conferenza stampa. “Il nostro compito è di giocare al meglio e rendere il massimo”.

LE PROBABILI FORMAZIONI – Qualche dubbio da sciogliere nella formazione che scenderà in campo per Gasperini, che ritrova Pavoletti. L’ex Sassuolo è favorito rispetto a Pandev. L’altro dubbio riguarda il centrocampo, dove è favorito Rigoni, ma non è esclusa la presenza di Suso al suo posto.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Alan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne

Genoa (3-5-2): Perin; Izzo, Burdisso, De Maio; Lazalt, Rincon, Dzemaili, Rigoni, Gabriel Silva; Pavoletti, Cerci

Cristina Mariano