mercato

NOCERA-PAGANI.Svegliatevi“. Il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, lancia un messaggio al Comune di Pagani e al presidente del mercato ortofrutticolo. Il nodo da sciogliere riguarda l’acquisizione che i due comuni dovrebbero provvedere ad effettuare per l’area mercatale, ad oggi ancora nelle competenze gestionali del Consorzio. In una nota, il primo cittadino dice: “Sono trascorsi due mesi dall’ultima Assemblea del Mercato Ortofrutticolo e nessuna soluzione ancora appare in merito alla questione dell’acquisizione e a quella ad essa concomitante e / o preliminare della riduzione dei componenti del CdA, con conseguente razionalizzazione delle funzioni. Chiedo pertanto che venga fatta chiarezza sulle reali intenzioni di chi fa parte del Consorzio, necessità fondamentale ai fini di una gestione efficiente e sostenibile dal punto di vista economico. Confido nella tempestiva azione di condivisione di quanto qui sollecitato, conoscendo la comune esigenza dei soci su questo argomento, prima di formalizzare la richiesta di convocazione di un’assemblea straordinaria sui punti in questione“.

La nota è stata inviata anche ai componenti del Cda del mercato, che proprio il prossimo 19 febbraio, si riuniranno per convocare l’assemblea straordinaria. Un passaggio obbligato per legge, per modificare lo statuto e per il rinnovo del collegio sindacale.

Se sulla riduzione dei componenti molti potrebbero non essere d’accordo (difficile dimenticare tutte le polemiche tra il Comune di Nocera e il Cda sulla riduzione dei componenti e dei compensi), una strada bisognerà necessariamente trovarla invece per l’acquisizione. Da tempo i due comuni hanno nelle loro disponibilità tutta la documentazione utile a studiare il progetto. Entambi gli enti sono alle prese con le proprie valutazioni, sia amministrative che politiche. L’acquisizione per i due Comuni sarà gratuita, poi toccherà capire come gestire l’intera area mercatale. Di recente, il Consorzio ha incaricato un tecnico che avrà il compito di studiare tutte le problematiche legate alle restanti aree che verranno comprese nel processo d’acquisizione. Tra queste, alcune proprietà private e il suolo dove oggi c’è il comando dei vigili del fuoco. Nel frattempo il Cda, in previsione di una gestione tutta comunale, sta valutando la potenzialità di alcune aree confinanti con il mercato ortofrutticolo. E’ il caso di uno degli spiazzali antistante la struttura, con una disponibilità di posti auto pari a 50. Nel prossimo Cda si valuterà se mettere o meno a reddito quell’area.

di Nicola Sorrentino