Di Stefano Cilio

La “Rit Parade”, classifica musicale realizzata in collaborazione con le tre edizioni del libro “Mezzo Secolo di Ritornelli” (la cui pagina in costante aggiornamento è http://www.facebook.com/mezzosecolodiritornelli, raggruppa in un unico contenitore tutti i principali dati di streaming, download e radio airplay pubblicati ogni settimana in Italia.

L’edizione di oggi fa riferimento al periodo di rilevazione dal 17 al 23 marzo 2017.
Cominciamo con le nuove entrate, che questa settimana sono due e occupano posizioni non di vertice: al numero 20 fa il suo esordio Jax Jones con “You don’t know me”, canzone dance di grande respiro radiofonico grazie anche alla voce di Raye, mentre al numero 18 entra la nuova canzone di Vasco Rossi “Come nelle favole”, che tematiche classiche a parte presenta un interessante arrangiamento con archi e chitarre.

Ad un passo dalle prime dieci si ferma al numero 11 in salita di sei posizioni il duetto di Kygo e Selena Gomez, “It ain’t me”, una delle tante collaborazioni importanti del momento.

Nella top ten assistiamo all’entrata di “Be mine” del duo parigino degli Ofenbach, che sale al numero 9 con un frizzante sound ibrido dance-rock-pop e prende il posto di “Dexter” del milanese Sfera Ebbasta: segnaliamo il crollo di 21 posizioni della canzone del rapper, a conferma della grande spinta nello streaming che grazie ai fan hanno soprattutto durante la prima settimana questi brani della scena indipendente italiana. Altre canzoni in ascesa sono “Chained to the rhythm” di Katy Perry, “Believer” degli Imagine Dragons e soprattutto “Subeme la radio” di Enrique Iglesias, in salita di 3 posti.

Il podio è aperto da Luis Fonsi con il latin pop di “Despacito”, che pur rimanendo stabile in classifica generale ha conquistato la vetta sia nello streaming che nel download, preceduto da Francesco Gabbani, che resiste in seconda posizione con la vincitrice di Sanremo “Occidentali’s karma” grazie anche ad alcuni remix che l’hanno portata perfino nelle discoteche.

Al numero uno manco a dirlo si conferma Ed Sheeran, che con “Shape of you” porta a 6 il numero di settimane non consecutive in vetta alla “Rit Parade”: settimana prossima il cantante inglese dovrà stare attento non tanto a Gabbani, che sembra avere esaurito un po’ la spinta iniziale, quanto ai ritmi latini di “Despacito”, che si è pesantemente candidata a tormentone primaverile e che ci porteremo nelle orecchie ancora per parecchi mesi, con buona pace dei detrattori.

 

CONDIVIDI