Dopo anni di continui cali, tornano a salire i prezzi delle assicurazioni auto. È questo ciò che emerge dai dati di settore, che riportano un incremento che ha avuto inizio nel 2017 e che è arrivato al +1% nei primi mesi del 2018: sebbene si tratti di un rincaro tutto sommato contenuto, va comunque a infrangere un trend che durava dal 2012. Nell’ultimo quinquennio fino al 2017, infatti, era stato registrato un calo medio dei prezzi pari al -25%.

Rc auto ben sopra le medie nazionali e rincari del 20%

La notizia del lieve rincaro non farà piacere soprattutto a chi vive in regioni che risultano essere già fuori scala, presentando dei prezzi sensibilmente più cari rispetto alle altre. La maglia nera, purtroppo, va proprio alla Campania: in questa regione, secondo i dati dell’Osservatorio Assicurazioni Auto, il prezzo medio delle assicurazioni RC auto si aggira intorno ai 989 euro. Si tratta di una cifra che supera di molto le medie nazionali, arrivando a sforare queste ultime del +71%.

Anche riguardo ai rincari la Campania ha avuto ben poco da festeggiare: secondo i dati ufficiali, infatti, il 2018 ha portato a una crescita del prezzo delle assicurazioni pari al +20,78%. Per comprendere meglio la situazione è sufficiente paragonare i numeri della Campania a quelli delle altre regioni italiane: in Friuli Venezia Giulia, ad esempio, l’incremento non è andato oltre il +7% e in Basilicata si è arrivati al +8%.

Alcuni vantaggi potrebbero essere portati dalla manovra proposta dal Governo sui prezzi delle assicurazioni e attualmente al vaglio. La tariffa unica andrebbe infatti a ridurre sensibilmente i costi nelle regioni del Sud, alleggerendo le voci delle spese assicurative degli automobilisti.

Come risparmiare sull’assicurazione auto?

Nonostante la situazione tutt’altro che rosea della Campania, è bene sapere che ci sono dei modi pratici per risparmiare sull’assicurazione auto. La prima soluzione consiste nel cercare offerte migliori e cambiare compagnia assicurativa, se le condizioni di quella attuale non soddisfano più; a questo scopo può essere d’aiuto scoprire come confrontare le assicurazioni online su Facile.it, in modo tale da trovare una soluzione che sia più economica. Dal 2013,  grazie all’abolizione del tacito rinnovo è possibile farlo senza disdire il vecchio contratto.

Il secondo suggerimento è di fare particolare attenzione alle garanzie accessorie, spesso proposte dagli operatori ma che si rivelano superflue in alcuni casi. Selezionate quindi solo le garanzie realmente necessarie e questo andrà sicuramente ad alleggerire il costo finale dell’assicurazione RC auto.

Infine, può risultare conveniente l’installazione della scatola nera a bordo dell’automobile: questa, controllando il comportamento dell’automobilista alla guida, permette di abbattere il prezzo totale dell’assicurazione. Anche le assicurazioni temporanee e dunque attive solo per uno specifico periodo di tempo possono essere molto utili a questo scopo, in quanto sono pensate per chi usa l’auto solo in alcuni periodi dell’anno e intende eliminare del tutto la spesa nei mesi di inutilizzo.

CONDIVIDI