Dal processo amministrativo,  il principio di sinteticità ed il principio  di chiarezza  pervadono e sottendono l’intero ordinamento giuridico italiano.

Occorre un metodo di scrittura giuridica per negozi, contratti, atti normativi ed atti processuali, posto al servizio della società ed a consumo dei lettori comuni.

Un linguaggio chiaro, conciso ed immediato che miri ad un unico obiettivo: l’onestà del dire e del fissare su carta verità imprescindibili che diventano dogma.

No agli atti obesi, fucine di confusione e caos del diritto moderno.

Chiarezza e sintesi non necessitano di interpretazione.

Questo è l’abstract dell’ultimo libro di Irene Coppola dal titolo “Principi ed Argomenti di scrittura giuridica dal negozio agli atti normativi e processuali” presentato alla Galleria Mondadori di Nocera Inferiore con il Presidente del Consiglio Notarile di Salerno, notaio Aniello Calabrese.

La serata ha avuto un ampio consenso di pubblico ed operatori del settore.

CONDIVIDI