Ore 12 di sabato mattina, orario di punta sia per il caldo sole partenopeo sia per l’attesa della sfilata dello stilista partenopeo Alessio Visone che ha presentato il 1 Aprile la sua collezione primavera/estate.

Location dell’evento il suggestivo peristilio di Palazzo Esedra.

In passerella maxigonne gitane dal sapore gipsy, pantaloni da cow boy, abii lunghi e corti, a balze o lineari e scivolati, shorts jeans o scintillanti di pailettes, tute ricamate in pizzo, monospalla con morbide ruches, casacche con cappuccio, abiti trasparenti con sottane in seta, fantasie di mandorli in fiore, creazioni effetto see-through tra nuance legate alla terra e il bianco che, dal ghiaccio al burro, illuminato da tocchi di rame si mostra differente ogni volta. Pannelli di tessuto che si sovrappongono, cinturoni da pistolero e baby doll di raso, trasparenze seducenti e bagliori imprevisti, maniche a balze e ampie scollature, squarci di nero total o accoppiato al giallo forte. I colori vanno dal ciclamino al verde salvia, dal blush al muave, dal fango all’aubergine, dall’amarena al bianco e nero. Linee scivolate tra organze e pizzi, fantasie floreali e disegni saloon definiscono silhouette iperfemminili e sensuali che richiamano atmosfere d’autore e anni settanta.Protagonisti pelle e camoscio: giacche corte e cappottini a uovo, t-shirt bon ton e soprabiti leggeri sempre arricchiti da frange. I tessuti vanno dal macramè all’organza imprimè, dalle micropailettes in monocolore o fantasia al pizzo con applicazioni di fiori effetto laser, dalle sete alla pelle, dal sangallo al camoscio. Testimonial della collezione è l’attrice, nuovo talento emergente made in Naples, Alessandra Pacifico Griffini.

Il glamour cow romantic è completato da accessori ultraglam: orologi a cipolla con catene e lacci di cuoio, marsupi portaproiettile usati come borse da sera o maxi shoppng bag con micropochette, cappelli borsalino e foulard stringicollo con strass, sandali-camperos e chanel rivisitati con tacco alto e sottile. Must have sono le creazioni in cavallino nere: le borse della collezione “Mezzogiorno di fuoco. Sette colpi da non mancare” di Alessio Visone sono state realizzate in collaborazione con la bag designer Monica Palmieri. Si tratta di pezzi unici, curatissimi in ogni particolare, di alta qualità sia per i materiali che per la manifattura, rifiniture extra lusso, pellami pressati con stampe animali, dallo struzzo al coccodrillo, dal camoscio all’effetto vintage. Le borse glamour di Monica Palmieri sono realizzate a Napoli ed esportate anche in California, il gusto esotico della designer firma anche una linea di pelletteria per il noto brand maschile Isaia.

a cura di

Alessandra Capasso