La destra e gli ebrei‘ è il tema su cui si incentrerà la prossima lezione della scuola di Formazione Politica di Fratelli d’Italia, la prima scuola salernitana del partito di destra, inaugurata nel maggio di quest’anno e diretta dai professori dell’Università di Salerno, avv. Gherardo Marenghi e Marcello Feola e da Giovanni Fortunato, responsabile del settore Enti locali.

Riprendono i due appuntamenti al mese, dopo la pausa estiva, di una iniziativa che ha riscosso molto successo vista la notevole partecipazione di un appassionato pubblico, soprattutto di giovani, e la portata dei temi trattati, dalla politica estera italiana, al tema della sovranità nazionale, per promuovere i principi, gli ideali e i valori alla base dell’identità della destra italiana.

Già autorevoli relatori quali Magdi Cristiano Allam, il professore Augusto Sinagra, l’on. Edmondo Cirielli ed altri politici, accademici, giornalisti, hanno affascinato la platea, con la propria lectio magistralis e fornendo importanti spunti di riflessione.

Il calendario degli appuntamenti prosegue con il settimo imperdibile incontro che si terrà sabato 29 settembre, alle ore 10.30, sempre presso la sede del coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia, in via Roma 28 a Salerno; ospite e relatore, il giornalista, saggista e storico Gianni Scipione Rossi, già responsabile Cultura del Secolo d’Italia, direttore del Gr1 e di Rai Parlamento, oggi vicedirettore della Fondazione Spirito-De Felice.

 

CONDIVIDI