“Gli Occhi Lucidi”, è questo il titolo del primo romanzo scritto dallo speaker radiofonico e presentatore, Maurizio Schettino, edito da Print Art Edizioni di Massimo Boccia. Le passioni, le ambizioni, le difficoltà di una vita che spesso costringe ad essere vittima di una situazione che non è quella a cui si aspira.

Questo e molto altro al centro della vicenda del protagonista, Marco, all’interno di una storia che potrebbe essere quella di chiunque, in cui vi sono tutti gli elementi di una quotidianità spesso difficile da affrontare, divisa tra un lavoro malpagato, le ossessioni di una famiglia e l’amore che sembra essere l’unica via d’uscita. Marco però dovrà fare i conti con una società generazionale votata sempre di più allo sballo e agli eccessi, che fa apprezzare solo in seguito, con “gli occhi lucidi”, ciò che si è perso.

Reduce dalla produzione del suo terzo ed omonimo cortometraggio, l’autore sottolinea che, nel caso del romanzo, si tratta di una storia che gode di una sua autonomia. “Seppur vi sia una somiglianza evidente nel titolo, il racconto narrato presenta una sua contestualizzazione distante dalle immagini dell’audiovisivo. A tal proposito, l’articolazione della vicenda catapulterà il lettore in un vortice di emozioni, tanto da sentirsi parte attiva del vissuto del protagonista, sino ad identificarsi con il medesimo”, con queste parole Schettino descrive la sua prima opera editoriale alla vigilia di una serie di presentazioni in cui, in maniera dettagliata, sarà descritto l’iter di realizzazione del romanzo, in riferimento anche ai motivi alla base del tema trattato.

CONDIVIDI