Due tamponi in Campania sono stati effettuati nella giornata di ieri allo Spallanzani. Di questi, uno è risultato positivo, l’altro incerto. Entrambi sono stati inviati a Roma, all’Istituto Superiore di Sanità, per la conferma e l’accertamento dei risultati.

I tamponi sono stati effettuati su due donne provenienti l’una da Vallo della Lucania, in provincia di Salerno, e l’altra dal casertano. Si tratta di una biologa di 26 anni, di origini ucraine, quella il cui tampone è risultato positivo.

A dare la notizia è stato il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Si attende tuttavia, come da protocollo, la comunicazione ufficiale del Ministero della Salute.

Se i tamponi dovessero risultare positivi, entrambe le pazienti dovranno essere trasferite al Cotugno, dove saranno poste in isolamento.

La 26 enne tornava da Cremona e ieri, martedì 25, si era recata al Cotugno dove i sanitari dopo averla visitata, nonostante non avessero riscontrato alcun sintomo, le hanno effettuato comunque il tampone oro-faringeo, prescrivendole l’auto isolamento per 14 giorni, in attesa dei risultati del test.

L’altra donna, invece, è arrivata al pronto soccorso di Vallo della Lucania. E’ un tecnico di laboratorio che lavora a Cremona e due giorni fa è tornata a Vallo nel suo paese d’origine. Nella notte, sentendosi male si è recata al pronto soccorso locale, dove le è stato effettuato il tampone poi smistato al laboratorio di riferimento del Cotugno.

“Stiamo attrezzando tende all’esterno degli ospedali per il triage dei casi sospetti, attendiamo in settimana la fornitura di 400 mila mascherine protettive ed acquisteremo una seconda ambulanza attrezzata per il trasporto di pazienti positivi al Coronavirus, in aggiunta a quella in dotazione all’ Ospedale dei Colli”, ha fatto sapere Vincenzo De Luca, aggiungendo la raccomandazione di non recarsi al pronto soccorso per motivi inutili.

A Napoli le scuole resteranno chiuse fino a sabato per effettuare azioni straordinarie di pulizia. “Non c’è da avere paura o panico. Questa massiccia attività di igienizzazione e sanificazione è un modo per alzare ancora di più la sicurezza e la serenità nel nostro territorio” – ha spiegato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

CONDIVIDI