Il sindaco Servalli
Il sindaco Servalli

C’è un clima positivo intorno al tavolo di confronto sul piano aziendale dell’Azienda Ospedaliera Ruggi convocato per oggi 7 giugno dal sindaco Vincenzo Servalli. A confermarlo Gaetano Biondino, sindacalista CISL in servizio come infermiere presso l’ospedale metelliano che con il collega Gerardo Tortora, con un documento di alcuni giorni fa hanno forse sbloccato una situazione che si trascina ormai da mesi. Presente al tavolo anche la segretaria provinciale della CGIL Maria Di Serio. Per Biondino:”E’ stata una riunione serena, in cui si è discusso delle criticità che riguardano l’ospedale di Cava, tra cui quelle legate al reparto di pediatria, per il quale auspichiamo la dignità di struttura complessa non subordinata al Ruggi e del reparto di ortopedia, il nostro vero fiore all’occhiello. Inoltre abbiamo discusso di come migliorare lo spostamente dall’Olmo per il Ruggi e viceversa in caso di necessità, ad esempio per esami o visite specialistiche non effettuabili nella

Gaetano Biondino
Gaetano Biondino

struttura. Mi ritengo soddisfatto di questo incontro. Tuttavia ritengo che l’atto aziendale del Ruggi non contegna errori materiali, quanto delle vere e proprie offese alla cittadinanza di Cava per come è stato strutturato. Infine, mi ritengo d’accordo con il sindaco Servalli che si è visto costretto ad escludere dal tavolo altri soggetti (tra questi il Movimento 5 stelle ndr) prima dell’incontro, soggetti che non avevano sottoscritto il nostro documento ma chiedevano di partecipare al confronto. A parte questa maretta iniziale, il confronto è stato sereno e fattivo.” Così valuta l’incontro l’ex sindaco di Cava Marco Galdi, oggi all’opposizione:” L’incontro è stato proficuo. Sulle problematiche segnalate abbiamo trovato la disponibilità del sindaco, che si è impegnato a formulare osservazioni all’atto aziendale del Ruggi ed a condividerle con le forze politiche e sindacali e con il

Marco Galdi
Marco Galdi

Comitato per la Salute e il Tribunale del Malato, prima di inviarle a Cantone (commissario del Ruggi ndr). Ci attendo giorni di lavoro, ma sono soddisfatto del clima di unità che si sta determinando sul tema della difesa del nostro ospedale“.

Marcello D’Ambrosio